Main menu

Download Speed: Italia in 86° posizione

19 Jun
Published by gruti
AGCOM

Lo scorso Goivedi’ 12 Giugno 2013 si e’ tenuto a Roma nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche il convegno AGCOM dedicato quest’anno alla “qualita’ dell’accesso ad internet da rete fissa in Italia”.

Annalisa D’Orazio, Capo di Gabinetto AGCOM, ha aperto il convegno presentando una relazione centrata sui risultati dello studio “Il Progetto Misura Internet nel contesto del mercato dei servizi delle comunicazione elettronica” alla quale sono poi succeduti molti diversi relatori appartenenti sia alla P.A. che al settore privato coprendo, praticamente, tutto lo spettro dei vari interessi legati settore internet.

AGCOM, attraverso sito Misura Internet, mette a disposizione una serie di documenti PDF relativi ai contributi di tutti i relatori. Tra i vari documenti quella che ha colpito il mio interesse e’ stato quello del Prof. Maurizio Décina, Commissario AGCOM, che commentava sulla qualita’ dell’accesso internet in Italia fornendo diverse statistiche sullo stato dell’arte. In particolare riporto i dati relativi alle velocita’ di download che vedono L’Italia alla posizione 86 del benchmark internazionale seguita solo dall’Albania in penultima posizione e dalla Tunisia in ultima. La velocita’ misurata di download misurata in Italia e’ solo di 6.2 Mpbs che in se racchiude tutta la difficolta’ delle aziende Italiane nel competere con le omologhe aziende europee che godono di un’infrastruttura estremamente piu’ efficente. Tra i paesi europei, la classifica e’ guidata dall’Olanda seguita da Svizzera e Romania con velocita uguali o superiori  a 30 Mpbs. UK,che negli ultimi anni nonostante la crisi ha continuato ad investire nella sua infrastruttura, ha fatto registrare una velocita’ di download di 20,3 Mpbs, mentre Francia si ferma a 17 e la Spagna a 14.4.

Viene naturale considerare che l’espansione del mercato dei dispositivi mobili come smartphones e tablet mettera’ una grande pressione sul mercato evidenziando una discrepanza troppo importante tra le capacita’ connettive dei dispositivi di ultima generazione e le limitazioni della rete Italiana. In aggiunta c’e’ da considerare lo sviluppo delle applicazioni che vengono disegnate per fornire servizi agli utenti sfruttando la velocita’ della rete gestendo un grande volume di dati.

Ancora una volta le nostre si dovranno confrontare con la competizione europea partendo con uno svantaggio. Durante la nostra attivita’ di marketing nel settore di generazione di Sales Leads abbiamo ripetutamente notato un ricorrenza di commenti da parte degli utenti finali che, nonostante apprezzando le capacita’ di servizi offerti attraverso la rete, facevano notare che la lentezza della stessa non consentiva loro di avere la confidenza necessaria per procedere all’acquisto.

chocolate

The illusionist Mariano Tomatis has published this video on his website. The video is gone viral quite rightly achieving so far in excess of 670K clicks on You Tube. Can anyone explain this trick?

Thu, 10/10/2013 - 10:52
Idea..

GEN, Global Editor Network, e’ un’organizzazione no-profit che ha come sua mission quella di incrementare la qualita’ del lavoro svolto dalle redazioni, siano esse di organi d’informazione della carta stampata, della televione e radio o del mondo digitale al fine di creare un migliore servizio per i lettori.

Sat, 05/10/2013 - 12:05
Cerchi Lavoro?

Cerchi lavoro?

Wed, 04/09/2013 - 10:31
Nuove Prospettive

Sul finire dell’estate 2013, che spero abbiate passato in maniera piacevole, abbiamo tutti assistito ad un sostanziale e aspettatissimo cambiamento nel tono delle notizie economiche che ci vengono propinate dai media. Infatti la onnipresente crisi economica che negli ultimi 5 o 6 anni ha funestato non solo le nostre finanze ma ha anche impattando fortemente sulle nostre vite, ha anche dominato e condizionato tutte le notizie che ci sono pervenute.

Sun, 25/08/2013 - 12:56
Europe, 75% internet penetration: world’s no 1

ITU, International Telecommunication Union is the United Nations specialized agency for information and communication technologies – ICTs.  The Organization is based on the partnership between private and public sectors and do date counts over 700 private companies spread in 193 countries globally. From its headquarters in Geneva publishes statistics papers on the ICT sector which are extremely useful to understand the current trends of the market and, more importantly, to forecast the future ones.

Wed, 17/07/2013 - 15:01